Senza insegnanti, e gratuito, quindi è il programma della scuola francese “42”

scuola francese “42”
Il tuo nome, che necessita di una delle modifiche ai regolamenti di istruzione in Francia, impegnata ad accesso libero e gratuito per la programmazione.Dal 2013, la scuola di programmazione sembrava soggiorno, e per dimostrare come la formazione “peer to peer”, un faccia a faccia tra gli studenti e il contenuto, è altrettanto efficace di insegnamento tradizionale. Il tuo nome, che necessita di una delle modifiche ai regolamenti di istruzione in Francia, impegnata a libero accesso alla programmazione, né necessario, né chiesto di studi precedenti quali carriere professionali o corsi di formazione inerenti. Ma questa rivoluzione non solo per i soggiorni di qui, come questo centro è aperto 24 ore al giorno, sette giorni alla settimana. Non importa il tempo, non importa il giorno, “42” sarà sempre aperta per voi.

Tecnologia MAC

tecnologia MAC
Di mano la tecnologia MAC, più di 2.000 studenti presso il centro di trascorrere le loro giornate a studiare sotto una nuova metodologia didattica: apprendere giocando. Video giochi sono diventati quasi i loro insegnanti, li sfida a superare i seguenti livelli di programmazione. Ma, è possibile ed efficace per imparare senza insegnanti? Uno dei quattro fondatori, Kwame Yamgnane, spiega che, con l’avvento della scienza dell’informatica, l’accesso alla conoscenza è spostata da un docente ad Internet, e, in cambio di quasi nulla. Un accesso che ha un suo modo, nessuno ti dice cosa è e cosa non è il binario universo computazionale, scegli il tuo metodo, per esempio, quando si crea una pagina web, che programma, che design… In effetti, uno dei suoi laureati, in Bretagna, Bir, è la tua esperienza di studente, dove non è possibile specificare un obiettivo, senza soluzioni di preselezione.Finanziato dal miliardario Xavier Niel, e con la partecipazione del quotidiano le Monde, con figure come Nicolas Sadirac, Kwame Yamgnane e Florian Bucher, questa scuola rivoluzionario dispone di fedeli provenienti da tutte le parti del mondo, e ha un certo numero di candidati, che conta circa 50.000 studenti, di cui ci sono solo 3.000, dopo le prove di selezione.

L’accesso alla piscina
Se il vostro buon tecnologicamente parlando, anche a riposo, perché dispone di un bar e di una sala che era più simile a una piscina, ma non c’è né acqua né costume da bagno all’interno. Questa enorme sala, dove si possono vedere le borse grandi o materassi ad aria con sacchi a pelo, diventa l’area di attesa per tutti quei giovani che vogliono entrare. Durante un mese intenso, numerosi studenti arrivano dopo aver superato due test online. Due giochi diversi, che sono suddivisi in base al livello di difficoltà. Il primo è un semplice gioco di memoria di 10 minuti. Il secondo, con una durata prevista di due ore, sfidando lo studente alla prova la loro capacità logiche.

Metodo di studio

Metodo di studio
Come abbiamo avanzato in precedenza, in 42 apprendimento attraverso il gioco. Il fenomeno del gioco è proprietario di un metodo di studio. Quando si accede a ogni studente, a seconda della loro esperienza e dei progetti risolto, hanno un livello assegnato che può andare fino a 21. Che vanno, lo studente è considerato in grado di accedere al mondo. Un numero non assegnato in modo casuale, perché è la metà di 42. Imparare giocando, non è solo una tecnica unica scuola 42, infatti, da BlogThinkBig.com spesso ci ricordiamo che ci sono alternative che sono molto simili e anche gratis. Per esempio, attraverso i giochi con i bambini e quelli più grandi possono imparare a programmare da zero.

E come è possibile tenere traccia dei loro progressi accademici senza insegnanti? È molto facile, e le impronte digitali attraverso i diversi giochi e sfide che stanno risolvendo realizzare un diagramma, il cui aspetto ricorda il progresso di un giocatore che affronta un gioco come Final Fantasy. Quattro asginaturas principale con inizio gli studenti sono: Unix, algoritmi, grafica e web. Durante il loro tour per la scuola di specializzazione in settori come il design, videogiochi, mobile, sicurezza informatica, hardware…
Un processo di apprendimento che diventa sempre più difficile, in quanto non tutti arrivare a completare tutte le attività proposte. Alcuni sono così complicato come creare da zero un video gioco o un sistema operativo. Un modello che non è stato in grado di resistere e spostare nel 2016 anche a Silicon Valley, il centro di innovazione tecnologica in tutto il mondo. L’universo di zero e uno che diventa più accessibile e comprensibile che mai, dove il limite è di metterlo su di te.

Imparare a programmare, lo scopo del Nuovo Anno

Imparare a programmare
Ali Partovi, Steve Jobs, Sarà.io.sono, Mark Zuckerberg e Obama sarà solo aumentare la vostra determinazione per quest’anno di essere più originale con le risoluzioni del Nuovo Anno e si decide sulla programmazione.In un paio di settimane si inizierà a vedere nelle notizie le classiche storie del Nuovo Anno, sale, palestre, pieno, accademie di inglese, con una lista di attesa, e dietisti fregandosi le mani. Ma forse per questo 2017 che è in serbo per noi può essere un po ‘ più originale, e dedicarci ad uno scopo che sta prendendo piede: la programmazione.E che è, se si tiene conto che il progresso della tecnologia, in forma di assistenti personali, virtuale, intelligenza artificiale, machine learning, e IoT tra le altre tendenze, è inesorabile, e che ha un suo linguaggio e andando a vivere con noi a casa, non è sorprendente che ogni volta che ci sono ulteriori voci di esperti, sottolineando l’importanza di parlare di macchine. Nella sua lingua: la programmazione.

La programmazione tra non molti anni sarà così importante, così fondamentale ed elementare, come la conoscenza della lingua inglese, un po ‘ di tempo fa. Quando l’IoT è uno standard de facto in ogni casa (nel 2025, 100 miliardi di dispositivi saranno connessi a questo sistema), quando le professioni del futuro, sono diventato una realtà (in circa 20 anni, le professioni, così come li conosciamo oggi sono scomparsi), e quando in Google off della tv griglia, digitando “programmazione”… chi non conosce alcun linguaggio di programmazione che viene isolato dal suo ambiente, un po ‘ meno per essere relegato a una dipendenza di comunicazione.Sappiamo già che sarà un’abilità molto ricercato nei prossimi 20 anni, economicamente parlando, ma come si inizia a studiare oggi? Se le applicazioni che ci permettono di creare proprie applicazioni, senza avere conoscenze di programmazione sono già numerose, piattaforme e programmi attraverso i quali conoscere i linguaggi di programmazione sono state sviluppate anche notevolmente, così come le scuole e le aziende che organizzano corsi.

Precursori della programmazione

Precursori della programmazione
E, in parte, la consapevolezza della rilevanza che la programmazione ha, e avrà, in futuro, è grazie a precursori come Ali Partovi, co-fondatore con il fratello Hadi dell’organizzazione non-profit Code.org. L’entità dell’obiettivo, come indicato nel suo sito web, è quello di riunire l’informatica e per incoraggiare la partecipazione delle donne e dei gruppi sottorappresentati. Essi sostengono che la programmazione dovrebbe essere una materia scolastica, allo stesso livello come la biologia o la chimica, accessibile a tutti e non solo per i più privilegiati. Altre personalità che hanno sostenuto l’insegnamento di programmazione sono il compianto Steve Jobs, Sarà.io.sono, Mark Zuckerberg, o lo stesso Barack Obama, che ha spinto attraverso un’iniziativa per attuare questa disciplina nelle scuole-americane.Tuttavia, Code.org non è l’unica istituzione dedicata alla sensibilizzazione sull’importanza dell’alfabetizzazione in programmazione, soprattutto in alcuni settori della società, come le donne, o la popolazione con meno risorse. Fatto con il Codice, un’iniziativa lanciata da Google, è particolarmente mirato a giovani ragazze e organizzato le vacanze di programmazione con i docenti, tra le altre attività. O Ragazze che codice, con campi estivi per immersione nella programmazione.

Dove studi?

studi
Se, come me, hai deciso di imparare a programmare, e dopo aver deciso che la lingua si adatta meglio (ci sono centinaia di loro, ognuna con le proprie regole. Vuoi creare un app per il mobile?, come una web app?), sono disponibili diverse opzioni.

Tuttavia, e per molto basic che sembra non conoscere come programma da oggi, da molto rilevante che ci sembra di essere in grado di aggiungere questa competizione alla nostra lista di LinkedIn, ci sono voci denigratorie che sostengono che non a tutti è sapere come si programma. Alcuni autori ci ricordano che per diventare un programmatore di professione richiede un sacco di tempo, e che in Silicon Valley non è quello che luccica, e molte volte le condizioni di lavoro non sono buone come le pensiamo.Qualunque sia lo scopo del Nuovo Anno il che si sceglie, ricordate che Roma non fu costruita in un giorno. Avrete bisogno di perseveranza e pazienza, applicazioni di base di qualsiasi di raggiungere qualsiasi scopo.

La maggior parte dei linguaggi di programmazione più popolari del 2017

programmazione

C++, JavaScript, Swift, PHP, Java, Python, Ruby… La lista dei linguaggi esistenti è enorme. Alcuni sono caduti nel dimenticatoio, ma ci sono molti che continuano ad essere utilizzati in applicazioni web e di sviluppo.Uno degli aspetti che si tira indietro per chi vuole entrare nel mondo della programmazione è il gran numero di linguaggi di programmazione esistenti.Basta aprire un editor di testo, specializzata nella programmazione per visualizzare l’elenco delle lingue disponibili è molto lungo, e anche se hanno molte cose in comune, ognuno ha determinate caratteristiche che rendono la scrittura di codice in una lingua o in un’altra richiede specifici di apprendimento.Quindi, optare per una lingua o nell’altro, si dovrebbe guardare a ciò che sono i più imputati o dipendenti sugli attuali sviluppi, sia in progetti web, mobile, applicazioni o programmi per il desktop.Non c’è una sola lista dei più popolari linguaggi di programmazione che possiamo usare come riferimento, ma sì, ci sono più affidabili di altri.Diamo un’occhiata ad alcuni di loro di farsi un’idea di quali sono i linguaggi più utilizzati al giorno d’oggi, e quindi optare per l’uno o l’altro se si desidera specializzarsi nel più rilevanti.

Indice TIOBE

tiobe
TIOBE è una società olandese specializzata in analisi e verifica del codice, e in particolare la sua qualità. Come indicato nel suo sito ufficiale, ogni giorno controlla più di 714 milioni di righe di codice per i clienti di tutto il mondo.Con tanto di codice per essere analizzati, TIOBE fatto un indice dei più diffusi linguaggi di programmazione, secondo il dipendente da importanti clienti come ABB, Huawei, Philips, Bosch o Tomtom.
L’indice TIOBE settembre 2017, dieci più popolari linguaggi di programmazione Java, C, C++, C#, Python, PHP, JavaScript, Visual Basic .NET, Perl e Ruby.L’elenco comprende fino a 50 lingue diverse con il loro rapporto percentuale, così come l’evoluzione delle lingue più popolari tra il 1987 e il 2017.
In questo senso, C è rimasto come il più popolare (sempre al primo o al secondo), negli ultimi 30 anni, così come il C++.Altri, come il COBOL o Pascal, ha avuto il suo periodo d’oro negli anni ’80 e’ 90, ma sono stati sostituiti da altri, come Python o Java.

GitHub

github
La piattaforma online per lo sviluppo di GitHub è uno dei più popolari di salvare e rivedere il codice, la gestione di progetti e la condivisione del software.Dai progetti ospitato su GitHub, è anche possibile produrre un elenco delle lingue più popolari. E questo è ciò che hanno fatto i responsabili di Stackify, uno strumento per i programmatori che consente di monitorare i progetti online.In un recente articolo, Stackify mostra la maggior parte dei linguaggi di programmazione più popolari nel 2017 su GitHub.In questo elenco ci vediamo quasi lo stesso nome nell’indice TIOBE: JavaScript, Java, CSS, Python, PHP, Ruby, C++, C, Shell, e C#.Le differenze tra la lista di TIOBE e GitHub hanno a che fare con il fatto che nel primo non è apparsa, linguaggi di programmazione per lo sviluppo web, come è il caso di CSS o PHP.

IEEE Spectrum

IEEE
L’Istituto di elettrotecnica ed Elettronica (Institute of Electrical and Electronics Engineers o IEEE), con oltre 425,000 soci e volontari in oltre 160 paesi, inoltre, pubblica un elenco dei più diffusi linguaggi di programmazione.L’indice di IEEE prende in considerazione le lingue più dipendenti nello sviluppo web, applicazioni mobile, sviluppi interni per le aziende e software integrato o integrato.Nella sua edizione del 2017, le lingue più parlate sono il Python, C, Java, C++, C#, R, JavaScript, PHP, Andare, e Swift. L’elenco completo comprende fino a 48 lingue diverse.